7 cose che le persone in forma fanno diversamente

 
corpo

7 cose che le persone in forma fanno diversamente

Pubblicato da Annunci-Single in Body, Il Blog dei Single 09 Dic 2016

Super impegnati, super stressati, con troppe cose in testa, sempre di corsa, senza mai un attimo per noi stessi…

Se anche tu ti ritrovi in questa situazione, scommetto che tendi a non prestare abbastanza tempo ed attenzioni alle tue abitudini alimentari.

Le conseguenze di questo atteggiamento sono molto negative: si perde il controllo della qualità e della quantità di ciò che mangi.

In poche parole ingrassi e/o ti ammali. 

Sì, perché quando si perde di vista il rapporto con il cibo, obesità e malattie, prima o dopo bussano alla nostra porta.

Ed eccoci che appena ci accorgiamo di aver accumulato dei chili in più, automaticamente ci sottoponiamo a diete restrittive e faticose, che non fanno altro che aumentare la già abbondante dose di stress quotidiano.

No, la soluzione non sono le diete da fame o l’ultima pillola magica di cui parlano tutti, la soluzione è recuperare un rapporto equilibrato con il cibo e scoprire un nuovo modo di alimentarsi, più naturale e sano, che ci mantenga in salute e di cui la perdita di peso sarà solo una conseguenza naturale.

Ma come fare?

Ti propongo un esperimento da fare su te stesso, e ti assicuro che se seguirai i suggerimenti che ti propongo per sole 2 settimane riuscirai a scoprire il lato più magro, sereno e felice di te!

Ci stai?

La parola d’ordine di queste due settimane sarà combattere lo stress e recuperare un rapporto equilibrato con il cibo!

Tutto quello che devi fare e seguire i suggerimenti che seguono per almeno 14 giorni:

 

Anche se si tratta solo di un semplice spuntino, siediti. Non mangiare mai in piedi!

Questa deve essere una regola assoluta, da non disattendere mai.

Mangiare seduti porta a recuperare una “calma nutrizionale”, premessa indispensabile per ritrovare il concetto di sazietà e di soddisfazione nutrizionale.

É di grande aiuto inoltre a smaltire la “voracità nutrizionale”, “l’aggressione verso il cibo”.

 

Mangiare lentamente è un fantastico esercizio antistress.

Invece di mangiare pensando alle prossime cose da fare quando mangi pensa solo al cibo. Accantona ogni pensiero e fa in modo che il cibo diventi il vero protagonista del pasto.

Dedica ad ogni pasto il tempo necessario e cerca di mangiare più lentamente possibile. In questo modo darai al tuo corpo il tempo per inviare con maggiore efficienza la sensazione di pienezza alla mente.

Al cervello servono infatti 20 minuti per trasmetterci il senso di sazietà: mangiare velocemente, significa ingerire cibo senza renderti conto del momento in cui ti senti pieno.

Gli scienziati sono concordi nell’affermare che mangiare ad un ritmo più lento comporta anche una riduzione dell’appetito.

Ricorda che mangiare non significa perdere tempo, tutt’altro, mentre mangi stai nutrendo il tuo corpo e gli stai dando il carburante necessario per affrontare al meglio ogni sfida quotidiana.

Se hai difficoltà a mangiare lentamente, posa la forchetta dopo ogni boccone, parla con chi ti siede accanto.

Cogli l’occasione del pasto per godere della compagnia del tuo partner, dei tuoi figli o dei tuoi colleghi. Parlare con loro ti darà inoltre la possibilità di rafforzare il legame che vi unisce.

 

Abituati a consumare i pasti nel posto destinato al loro consumo. Non mangiare nello studio, sulla scrivania dell’ufficio o davanti al televisore.

Spezza la connessione ambientale, praticando un’alimentazione autogestita sempre in un contesto alimentare.

 

Non occuparti di altro mentre mangi!

Non mangiare mentre leggi, mentre guardi la tele, o mentre controlli il profilo su Face Book!

Mangiare è un’azione che ha una specifica dignità.

Impegnati per queste due settimane ad abbandonare certe abitudini scorrette ormai divenute croniche e riacquisiscine di nuove, più positive.

 

Ascoltare della musica diminuisce del 66% il livello di cortisolo nell’organismo.

La musica, può avere un importante effetto calmante sul cervello soprattutto quando si è sottoposti a molto stress.

Il consiglio può essere adottato, anche se inviti a cena i suoceri!

E, invece di guardare la televisione, ascoltare un po’ di musica può servire al rilassamento per abbassare il livello di cortisolo prima di andare a letto, favorendo così un riposo più tranquillo.

 

Il sonno è un momento essenziale di riposo e benessere, in grado di favorire tutti i processi di rigenerazione e crescita.

Non dormire abbastanza fa saltare gli equilibri del metabolismo corporeo.

Infatti, durante le ore notturne, il metabolismo favorisce lo smaltimento degli acidi grassi.

 

Se, come abbiamo visto, le tecniche di rilassamento sono più efficaci di una dieta per perdere peso, non puoi fare altro che meditare!

Praticare la meditazione è il miglior antidoto antistress esistente al mondo.

Immagino che stai pensando che hai già troppe cose da fare e non hai proprio tempo per la meditazione..ti assicuro che un po’ di tempo extra per la meditazione non è poi così difficile trovarlo.

Come?

Cercando di conciliare la meditazione con una delle attività che intraprendi quotidianamente.

Meditare infatti non significa necessariamente restare seduti e immobili nella posizione del loto!

Alcune attività quotidiane se affrontate con il giusto stato d’animo e il giusto approccio mentale, possono essere facilmente trasformate in un appagante esercizio di meditazione.

La meditazione, nelle sue forme, è uno strumento che può aiutarci ad essere consapevoli di ogni momento che viviamo, imparando a stare nel qui ed ora.

La meditazione è ogni cosa che facciamo con la consapevolezza del momento presente.

Cucinare è una delle attività che molte persone associano più facilmente alla pratica meditativa.

In queste due settimane ti chiedo di provare a cucinare in uno stato meditativo.

Come?

Tutto quello che devi fare è cucinare i tuoi pasti in maniera consapevole, essendo presente alle azioni che fai mentre cucini.

Ricorda, ogni azione è un piccolo importante passo verso la creazione finale. Se la tua mente viene distratta da altri pensieri, riconcentrati su quello che stai facendo: stai preparando dei piatti sani e gustosi che nutriranno il tuo corpo e ti daranno l’energia per compiere al meglio i tuoi obiettivi.

Se seguirai questi consigli per due settimane oltre che perdere pesoriscoprirai l’importanza dell’alimentazione nella tua vita.

Nutrirci rappresenta il più intimo incontro con il mondo in cui viviamo: è un processo in cui ciò che mangiamo diventa parte del nostro corpo.

  • Hai mai interrotto la dieta perché ti sentivi troppo stressato?
  • Tra i 7 consigli dell’articolo, qual è quello che trovi più interessante? Condividi con noi la tua esperienza!

 

 

http://omnama.it/blog/corretta-alimentazione

 

FacebookTwitterGoogle+

Commenta

promo-donna40-55