7 idee da abbandonare per essere felici

 
sorriso

7 idee da abbandonare per essere felici

Pubblicato da Annunci-Single in Consigli utili, Mind, Salute e Benessere 26 Ott 2016

7 idee da abbandonare per essere felici
Il raggiungimento della felicità accomuna tutti gli esseri umani. Tuttavia, spesso ci scontriamo con un nemico che si mette sul nostro cammino: noi stessi, per i limiti che ci imponiamo consapevolmente o inconsapevolmente.

Molte persone si attaccano a certe idee con la certezza che rappresentino ciò di cui hanno bisogno per essere felici, in realtà non fanno altro che ridurre la loro capacità di raggiungere la vera felicità. Il problema di base è la definizione stessa dell’”essere felici” dato che, come scrisse James E. Talmage, uno dei dilemmi più grandi dell’uomo d’oggi è riconoscere la differenza tra felicità e piacere.

“La felicità non implica necessariamente successo, prosperità o grandi traguardi; essa spesso deriva dal godimento dello sforzo speranzoso, della consacrazione delle nostre energie a uno scopo giusto. La radice della vera felicità è piantata nell’abnegazione e il suo fiore è l’amore”.
(William George Jordan)

Liberatevi dalle catene per essere più felici

Considerando l’attuale stile di vita, per essere felici, non bisogna fare di più od ottenere di più: quello che dovete fare è lasciar andare, smettere di fare e dimenticarvi di certi prototipi di comportamento. Pur nell’era della libertà, rimaniamo legati ad un’ingente quantità di catene invisibili che non ci permettono di essere noi stessi.
Liberarsi da queste catene e abbandonare certe idee ci avvicina alla felicità molto più di qualsiasi altra cosa. Eccole a seguire le idee da abbandonare:
Smettete di cercare l’approvazione degli altri
Iniziate a pensare alle vostre aspettative e non dipendete dalle opinioni altrui. Non permettete che gli altri manipolino le vostre decisioni od organizzino la vostra vita. Vivete secondo i vostri valori. Se dipendete dalle credenze degli altri, allora fate le cose per loro, seguendo i loro interessi; ma i vostri quali sono?

Lasciate andare ira e risentimento
L’ira e il risentimento vi divorano da dentro. Vi auto-castigate, vi rendete infelici, caricate su di voi il peso causato da qualcun altro. Imparate a vivere in pace con chi vi ha fatto del male, il perdono vi farà sentire più leggeri, mentre chi vi fa arrabbiare vi controlla. Recuperate il controllo di voi stessi rinunciando al risentimento e perdonando.

“La vita diventa più facile quando si impara ad accettare le scuse mai ricevute”.
(Robert Braul)

Abbandonate l’idea della perfezione
Aspirare alla perfezione in certi ambiti è lodevole, se non altro se ne parliamo in termini spirituali. Anche amare e valorizzare la perfezione è ammirevole, ma vivere per la perfezione è molto diverso. Smettete di pensare al corpo perfetto, al partner perfetto, alla vita perfetta, alle cose perfette. La ricerca costante della perfezione può farvi ossessionare e persino frenarvi, impedendovi di avanzare.

Abbandonate l’idea della ricchezza e della fortuna come simboli della felicità
Avrete già sentito questa frase: i soldi non fanno la felicità. Molte persone, per giustificare la loro infelicità, rispondono a tono, dicendo “forse no, ma di certo aiutano”. In realtà, il fatto è che non hanno dato un senso alla loro esistenza e questo le rende infelici. I soldi non hanno niente a che vedere con la felicità. È il modo di valorizzare quello che si ha e quello che si vive ad avvicinarvi alla felicità, qualsiasi sia la vostra ricchezza.

“La ricchezza di un uomo non sta nei suoi possedimenti, ma in ciò che lascia al mondo”
(Yasmina Khadra)
Smettete di trovare scuse
Non trovate scuse. Se qualcosa non va, agite. Se avete bisogno di qualcosa che non avete, datevi da fare per ottenerlo. Se non potete raggiungere ciò di cui avete bisogno, cercate un’alternativa.

Se avete voglia di fare o di imparare qualcosa, cosa aspettate a iniziare? Se qualcosa non vi piace, cambiatelo e, se non potete cambiarlo, allora siate voi a cambiare. Cercate dei risultati? E allora cosa aspettate?

“Fate attenzione quando dite che è troppo tardi. Quella è una scusa per arrendervi. Nessuno può impedirvi di raggiungere il successo, tranne voi stessi”.
(Wang Deshun)

Abbandonate la testardaggine
Non siate testardi e ammettete i vostri errori una volta per tutte, ammettete di avere pensieri errati e comportamenti poco produttivi. Riconoscere e correggere i vostri sbagli non vi mostrerà più deboli. Meno testardi e ostinati sarete, più sarete aperti a cambiamenti positivi e flessibili per risolvere i problemi.

“La differenza tra la perseveranza e l’ostinazione è che la prima deriva da una grande forza di volontà, mentre la seconda da un grande no”.
(Henry Ward Beecher)
Lasciate andare il vostro zaino emotivo
Trascinarvi il carico dei sentimenti negativi provenienti da esperienze del passato non farà altro che rendervi l’avanzamento più arduo. Smettete di vivere nel passato. Imparate, perdonate e andate avanti per essere felici. Portarvi dietro il dolore vi impedirà di vedere tutte le opportunità presenti e vi darà una scarsa capacità di giudizio sulle persone che incrociano il vostro cammino.
sorriso

FacebookTwitterGoogle+

Commenta

promo-donna40-55