Vuoi restare single? Forse hai una comfort zone eccessivamente chiusa

 
Pianeta Coppia- La comfort zone dei single

Vuoi restare single? Forse hai una comfort zone eccessivamente chiusa

Pubblicato da Annunci-Single in Il Blog dei Single, Novità 23 Gen 2015
“Single, si grazie!” E’ ciò che si è portati a pensare quando iniziamo a sentirci bene nella nostra “singletudine“, ossia quando entriamo nella nostra comfort zone.

La confort zone è quella condizione in cui ci sentiamo a nostro agio perchè abbiamo ridotto al minimo rischi e difficoltà fino a trovarci in una situazione di completa e semplice gestione del quotidiano. In poche parole la comfort zone la creiamo quando, dopo aver trovato i nostri punti di riferimento e le nostre abitudini consideriamo ogni altro luogo o persona inutile se non addirittura dannosa per il nostro star bene. E se troviamo la comfort zone nell’essere single ogni partner diverrà una minaccia, quindi sarà sempre più complicato rinunciare alle nostre libertà ed alle nostre certezze per condividere la propria vita con un/a compagno/a.

Spesso si è single perchè si è appena usciti da una storia che ci ha bruciato o perchè non si riesce a trovare la persona giusta e con il tempo ci si è creata una comfort zone che porta il nostro essere single a divenire la condizione ideale, temendo che l’approccio verso una relazione duratura ci conduca a nuove scottature o a trovare compagni/e incapaci di comprendere le nostre reali necessità. E’ a questo punto che varrebbe la pena porsi, però, qualche domanda su quanto il nostro stato di equilibrio e comfort possa soltanto essere un ostacolo ad una vita di coppia potenzialmente anche più felice della “singletudine“. Cioè varrebbe la pena considerare se la nostra comfort zone non possa essere in qualche modo alterata o ricreata in maniera tale da poter accogliere anche un/una partner. Si ricreeranno nuovi equilibri, nuovi punti di riferimento e probabilmente ci si troverà in una condizione che, pur comportando qualche rischio in più, ci condurrà ad una vita più felice ed appagante.

Forse sarà meglio dire: “Single, si grazie! Ma se saprai dimostrarmi di essere la persona giusta, potrei cambiare idea”. Del resto la cosa più importante è la felicità nostra e di coloro a cui teniamo e se qualcuno/a busserà alla porta della nostra comfort zone si potrebbe anche prendere in considerazione la possibilità di farlo/a accomodare. L’importante sarà trovare il giusto equilibrio tra i propri spazi, le proprie necessità, le proprie abitudini ed il giusto dedicarsi all’altro/a. Non bisogna annullare se stessi per il proprio compagno/a ma non possiamo neanche pretendere di ignorarlo/a completamente.

In medio stat virtus e credo che la comfort zone, in una relazione stabile, sia più o meno da quelle parti.
FacebookTwitterGoogle+

Commenta

promo-donna40-55